Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene.

Virginia Woolf

lunedì 2 gennaio 2012

Auguri caldi buoni e profumati come il pane!!


Innanzitutto AUGURI AUGURI e AUGURI affinchè questo nuovo anno sia più intenso, emozionante, appagante di tutti quelli che ci siamo lasciati alle spalle.

Non ho aspettative, propositi e desideri particolari per questo nuovo anno, voglio osservare e lasciar accadere tutto ciò chè giusto che sia e nel frattempo mi impegnerò con passione nel vivere le mie giornate attimo dopo attimo, ricetta dopo ricetta, profumo dopo profumo e ovviamente sempre alla ricerca della ricetta che catturi il mio cuore e spero anche il vostro.



Che ne dite di iniziare con un post sul pane?

Il pane è da sempre il cibo principale e più appagante che sia mai stato preparato, impastare e pregustare il suo profumo ci fa tornare un pò a quando da bimbe osservavamo con meraviglia quella piccola fetta di pane appena inzuppata nel sugo o impregnata di olio e ci faceva sentire amate e coccolate.

E' semplice prepararlo, semplice assaporarlo accostandolo anche soltanto ad un buon olio d'oliva o della buonissima marmellata biologica. 

E allora seguitemi in cucina  e iniziamo subito.

Ingredienti:

250 gr farina di grano tenero (io ho usato la manitoba)
250 gr farina normale
25 g di lievito di birra
2 cucchiaini rasi di sale
1/2 cucchiaino di zucchero
225- 250 ml di acqua tiepida


Iniziamo con la preparazione del lievito: sbriciolare il panetto in  una ciotolina, aggiungere lo  zucchero e poi sciogliere con un 100 ml dell'acqua tiepida e lasciar riposare per una decina di minuti, il tempo necessario affinchè il lievito diventi una cremina schiumosa. 
Su un piano di lavoro mettere la farina a fontana unire i due cucchiaini di sale e cominciare ad incorporare il lievito. Aggiungere l'acqua restante ed iniziare ad impastare.  Appena l'impasto sarà diventato abbastanza elastico iniziate a lavorando energicamente per  8-10 minuti, sbattendo la pasta un paio di volte sul piano di lavoro (serve per far sviluppare il glutine), fare una palla e metterla in una capiente ciotola coperta da un panno. Il pane ha bisogno di  lievitare in un luogo al riparo da correnti d'aria... Io lo metto dentro il forno, che prima ho preriscaldato a 50° e spento prima di infilare il pane.
Lasciatelo  lievitare per 2 ore. Ho poi riscaldato il forno a 200°, ho messo sulla placca da forno un foglio di carta oleata e ho modellato tre pagnottine. Su queste ho spennellato un pochino di olio e le ho lasciate lievitare ancora per una decina di minuti e ho infornato per 20-25 minuti.

1 commento:

  1. il pane fatto in casa ha un profumo e un sapore vero baci baci

    RispondiElimina